venerdì 16 dicembre 2011

COCCODE'?CHICCHIRICHI!

E' indetto un concorso a premi su argomenti di educazione civica che ci riguardano tutti.

Il vincitore, cioè colui che avrà risposto esattamente al maggior numero dei seguenti quesiti entro il 22 Dicembre, potrà ritirare di persona (non sono ammesse deleghe) all'indirizzo che gli comunicherà la stessa commissione esaminatrice i galletti della foto.

QUESITI

1) quali regolamenti comunali  ed ordinanze si applicano all'allevamento di polli nella nostra città?
2) cosa impongono tali regolamenti in materia di ricoveri per gli animali?
3) a quali tasse comunali sono soggetti gli allevamenti ad uso familiare?
4) i pollai sono soggetti ad IRPEF?
5) pagano anche il contributo al Consorzio di bonifica?
6) ci sono limiti di orario per permettere ai polli di fare chicchiricchi in luogo aperto?

Le risposte vanno inoltrate come commento al presente proclama, complete di un identificativo anche di fantasia, meglio se avicolo.

Per i concorrenti animalisti o vegetariani è concessa la scelta alternativa dell'equivalente valore calcolato secondo il listino della borsa valori pubblicato dalla Camera di Commercio di Parma

Cockdriver

4 commenti:

Alberto Fiocchetti ha detto...

(1)
Il regolamento di polizia mortuaria, visto che ai polli prima o poi si tira il collo.
(2)
Per il ricovero dei polli è necessaria la tessera sanitaria, il permesso di soggiorno, la partita OVA e la prescrizione del dott. Galli;
(3)
Gli allevamenti familiari non sono soggetti ad alcuna tassa comunale, perchè a spennarli ci ha già pensato prima qualcun altro;
(4)
No. I pollai sono soggetti all'IPRDC (Imposta Perenne Rimpolpimento Dirigenti Comunali);
(5)
Sì, i pollai pagano l'imposta di bonifica montana, se no i galli che non montano che cosa ci stanno a fare?;
(6)
In luogo aperto no, ma in Consiglio Comunale sì.

Giuan Capponcini ha detto...

1) -determinazione 726/2010 (leggetela bene perché emessa appositamente per certi pollastri già grassi)
-delibera 171/2010 (sembra addirittura redatta da dei polli in fatto di affari, visto che di solito chi concede qualcosa di solito non paga, bensì si fa pagare)

2) Non ci sono imposizioni precise. Si dà ai polli uno stipendio principesco e poi si facciano fare a proprio gusto la casa da un costruttore qualsiasi di Scipione

3) Nessuna tassa, anzi, godono del rimborso delle spese elettorali

4) Impost Regionale Polli E Fagiani

5) Si, pagano il Consorzio di Bonifica se non riescono a salire a bordo dello stesso in quota ad un partito sedicente di sinistra

6) Nessun limite ufficiale, ma i polli scaltri sono quelli che fanno meno rumore

Pier Capponi ha detto...

1) Quali regolamenti comunali  ed ordinanze si applicano all'allevamento di polli nella nostra città?

Gli stessi che si applicano ai pollastri che hanno votato l'attuale e le precedenti amministrazioni.
2) cosa impongono tali regolamenti in materia di ricoveri per gli animali?

La Costituzione all’art. 47 prevede che la Repubblica debba favorire il diritto alla proprietà dell’abitazione, con misure che possano aiutare le persone più bisognose ad avere un alloggio in proprietà e, quindi, rendendo concreto questo diritto.
3) a quali tasse comunali sono soggetti gli allevamenti ad uso familiare?

Dall'1.1.2012 I.M.U(ex ICI)con aliquote variabili a seconda si tratti di prima o seconda casa.
4) i pollai sono soggetti ad IRPEF?

Si.Anche all'addizionale comunale che a Salso risulta essere particolarmente elevata.
5) pagano anche il contributo al Consorzio di bonifica?

Naturalmente si.Anche per giustificarne l'esistenza e la presidenza da parte di agenti del PD.
6) ci sono limiti di orario per permettere ai polli di fare chicchiricchi in luogo aperto?

Certo.L'orario e' variabile a seconda degli umori dell'assessore in carica.Con l'attuale ,i cui parenti risiedono a Parma il limite e' stato prorogato, fatta salva la diminuzione dei decibel, fino alle 23.Per non turbare il diritto al riposo dei portieri notturni dei vuoti alberghi del centro che a quell'ora prendono servizio E per permettere agli anziani ospiti di alzarsi arzilli la mattina presto per essere fotografati in condizione ottimale di luce insieme all'asseditore per la consegna del' premio di affezione alle cure.

FB ha detto...

Capponcini e Capponi, state all'erta, che il Natale si appressa, e per voi la va maluccio di molto...